FIVET / ICSI

FIVET

Con la sigla FIVET, si intende una fecondazione degli ovociti in vitro, cioé in provetta. Si tratta di fecondazione artificiale, all’esterno del corpo della donna, tramite la quale ovociti e spermatozoi vengono messi a contatto gli uni con gli altri.

Panoramica riguardo la FIVET:

  • Colloquio – tramite il quale ci assicuriamo di darti/darvi tutte le informazioni riguardo il trattamento.
  • Valutazione dello stato di infertilitá. Esami per capire il motivo del non raggiungimento della gravidanza. Se siete in coppia, gli esami vengono fatti ad entrambi.
  • Stimolazione ormonale – la stimolazione ormonale seguita dalla donna serve a regolare ed ottimizzare lo sviluppo e la maturazione degli ovociti presenti nelle ovaie.
  • Ecografia follicolare – serve a stabilire con precisione il momento piú adatto al Pick Up degli ovociti.
  • Pick Up (aspirazione degli ovociti) – gli ovociti vengono estratti dalle ovaie con un ago sottilissimo che passa attraverso la parete vaginale.
  • Donazione del seme – se sei in coppia, il tuo partner effettuerá la donazione del seme il giorno stesso del Pick Up. Se utilizzerai /utilizzerete seme di donatore, questo verrá scongelato il giorno stesso del Pick Up.
  • Fecondazione degli ovociti – gli ovociti estratti vengono fecondati in laboratorio con il seme scelto.
  • Transfer dell’embrione (trasferimento in utero dell’ovocita fecondato in provetta) – l’embrione/gli embrioni vengono trasferiti in utero affinché possano seguire il loro naturale sviluppo.
  • Trattamento post-Transfer – le mucose dell’utero vengono stimolate per favorire l’impianto e lo sviluppo dell’embrione.
  • Test di gravidanza – va eseguito 14 giorni dopo il Transfer.

Per chi é adatto il trattamento FIVET:

  • per donne che abbiano giá tentato da 3 a 6 inseminazioni
  • per donne con tube di Fallopio occluse
  • per donne il cui partner ha una qualitá di seme non soddisfacente
  • per donne di etá superiore ai 37 anni, in quanto é risaputo che la fertilitá cala con l’avanzare dell’etá
  • per donne anche giovani, ma con un basso tasso di AMH < 10pmol

ICSI

Con la sigla ICSI si intende la Microiniezione Intracitoplasmatica di spermatozoi. Consiste nella scelta al microscopio di spermatozoi specifici da iniettare direttamente all’interno degli ovociti.

I principi generali della ICSI corrispondono a quelli della FIVET. La differenza avviene in laboratorio, dove i tecnici scelgono appunto, tramite uno speciale microscopio, ogni spermatozoo da iniettare all’interno di ogni ovocita. L’ICSI si contraddistingue quindi dalla FIVET per quanto riguarda il processo di fecondazione e viene consigliata solo nei casi in cui la qualitá del seme utilizzato sia talmente bassa da mostrare solo pochi spermatozoi adatti alla fecondazione dell’ovocita.

Per chi é adatta l’ ICSI:

  • per coppie che abbiano giá tentato la FIVET e che abbiano raggiunto una percentuale di fecondazione al di sotto del 50%
  • per donne con partner che abbiano una qualitá di seme non sufficiente a inseminazione o FIVET
  • per donne con partner che abbiano subito una sterilizzazione ed i cui spermatozoi quindi debbano essere estratti direttamente dai testicoli tramite TESE (biopsia del tessuto testicolare con estrazione di spermatozoi)

FIVET/ ICSI – Protocollo breve

Il trattamento FIVET/ICSI inizia con una stimolazione ormonale, che ha come scopo la stimolazione degli ovociti nelle ovaie. Grazie a questo percorso matureranno piú ovociti di quanti non ne maturino in un ciclo naturale (in genere uno o al massimo due). La clinica offre un protocollo breve con stimolazione moderata, o un protocollo lungo. É il nostro medico a decidere quale sia il miglior protocollo per ogni singola donna, in base a trattamenti effettuati in precedenza, livelli ormonali, etá ed altri fattori che possano avere un’impatto. La maggior parte delle nostre pazienti segue un protocollo breve.

Protocollo breve :

La stimolazione ormonale, che in genere avviene tramite iniezioni, inizia al 2°- 3° giorno del ciclo e dura due settimane circa.

Su ciclo spontaneo / con stimolazione leggera:

viene consigliata nei casi in cui il medico non preveda uno sviluppo piú numeroso di follicoli con una dose di ormoni piú elevata.

Viene consigliata in genere a :

  • donne oltre i 42 anni di etá
  • donne con un AMH molto basso < 5 pmol o con un AFC limitato < 4
  • donne che si siano giá sottoposte a 3-4 trattamenti FIVET con stimolazione normale
  • donne che desiderino un trattamento a bassa stimolazione

Protocollo lungo:

In questo caso il ciclo della paziente viene ”azzerato” tramite cura medica (spray nasale o iniezioni per 2 settimane prima di iniziare la stimolazione), dopodiché inizia la stimolazione dei follicoli tramite iniezioni, che dura circa una decina di giorni.

Viene consigliata in genere a:

  • donne che non abbiano raggiunto la gravidanza o comunque un numero soddisfacente di ovociti tramite protocollo breve/stimolazione leggera
  • donne affette da endometriosi o malattie autoimmuni

Pick Up

Una volta che i follicoli abbiano raggiunto le dimensioni che dimostrino una maturitá dei follicoli, bisogna fare l’iniezione che scatena l’ovulazione. Il Pick Up degli ovociti avviene quindi circa 36 ore dopo e ti consigliamo caldamente di trovarti giá a Copenaghen la sera prima dell’appuntamento in clinica. Il Pick Up avviene sotto anestesia locale, che viene somministrata per via vaginale. Se ne avrai necessitá potrai inoltre usufruire di un antidolorifico tipo morfina, che ha un effetto molto rapido, ma che viene poi smaltito altrettanto rapidamente, di modo che tu sia vigile e cosciente quando lasci la clinica. Il nostro medico specialista estrarrá gli ovociti tramite un apposito ago molto sottile, sotto guida ecografica. Ció ha la durata di pochi minuti. La maggior parte delle donne non sente vero dolore, ma un certo fastidio durante l’operazione é inevitabile. Resterai quindi in clinica per un’ora circa, o comunque fino a che saremo certi che tu stia bene. Dopodiché potrai tornare a casa o in hotel a riposarti per il resto della giornata. Leggeri dolori simili a quelli mestruali e limitata perdita di sangue sono da tenere in conto nelle prime 24 ore dopo l’intervento, ma il tutto passa in genere in fretta. Ti daremo degli antidolorifici da assumere in caso di bisogno.

Complicanze :  come al seguito di ogni intervento, sussiste un lieve rischio di complicanze, come emorragia e infezione. Si tratta di un rischio molto basso, al di sotto dell 0,5 %

Consegna del seme

Se utilizzerai il seme del tuo partner, questo dovrá esser consegnato o eiaculato in clinica il giorno stesso in cui avrá luogo il Pick Up. Per una FIVET verranno depositati circa 100.000 spermatozoi presso ogni ovocita raccolto. Per una ICSI verrá iniettato uno spermatozoo accuratamente scelto in ogni ovocita raccolto.

Il giorno seguente ti comunicheremo com’é andata la fecondazione avvenuta nei nostri incubatori. Gli ovociti fecondati vengono infatti ”coltivati” in appositi incubatori che hanno come scopo proprio quello di ”covarli”.  Gli embrioni che si formano, possono avere diversi livelli di qualitá, e sará proprio questo a definire il momento preciso del Transfer in utero, che puó avvenire 2, 3 o 5 giorni dopo il Pick Up. Ti accorderai con il medico per decidere il giorno del Transfer, in base alla tua etá, alla tua riserva ovarica, al numero di ovociti estratti e al risultato in incubatore al secondo giorno dopo il Pick Up.

Transfer degli embrioni

L’embrione viene trasferito in utero tramite un sondino molto sottile inserito all’interno il collo dell’utero. La durata dell’intervento é di pochi minuti e non provoca quasi mai dolore.  Il giorno dopo il Pick Up devi iniziare la cura giornaliera con il Progesterone per via vaginale.

12-14 giorni dopo il Transfer devi fare il test di gravidanza, e naturalmente noi faremo tutti il tifo insieme a te perché questo sia positivo.  Non interrompere in nessun caso la cura con il Progesterone prima di aver parlato con noi.  Le chances di gravidanza con la FIVET sono all’incirca raddoppiate rispetto a quelle che hai dopo un’inseminazione. Per donne al di sotto dei 35 anni si parla di 45-50% di chances di successo. Purtroppo la percentuale si abbassa con l’alzarsi dell’etá.

É necessario fare una pausa di un mese dopo ogni trattamento FIVET/ICSI, a meno che non si voglia fare un semplice Transfer di embrione congelato.

Non é invece necessario fare pause tra i trattamenti d’inseminazione.